REGOLAMENTO (UE) N. 1308/2013

 

avviso-importante

REGOLAMENTO (UE) N. 1308/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 17 dicembre 2013

 recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli e che abroga i regolamenti (CEE) n. 922/72, (CEE) n. 234/79, (CE) n. 1037/2001 e (CE) n. 1234/2007 del Consiglio

 

 

 A i u t i  n e l  s e t t o r e  d e l l ' a p i c o l t u r a

 

 Articolo 55

 Programmi nazionali e finanziamento

 1. Al fine di migliorare le condizioni generali della produ­zione e della commercializzazione dei prodotti dell'apicoltura, gli Stati membri possono elaborare programmi nazionali trien­nali a favore del settore dell'apicoltura ("programmi apicoli"). Tali programmi devono essere sviluppati in collaborazione con le organizzazioni rappresentative del settore apicolo.

 2. Il contributo dell'Unione al finanziamento dei programmi per l'apicoltura è pari al 50 % delle spese sostenute dagli Stati membri per tali programmi, come stabilito all'articolo 57, primo comma, lettera c).

 3. Per poter beneficiare del contributo dell'Unione di cui al paragrafo 2, gli Stati membri effettuano uno studio sulla strut­tura della produzione e della commercializzazione nel settore dell'apicoltura nel loro territorio.

 4. Possono essere incluse nei programmi per l'apicoltura le misure seguenti:

 a) assistenza tecnica agli apicoltori e alle organizzazioni di api­coltori;

 b) lotta contro gli aggressori e le malattie dell'alveare, in parti­colare la varroasi;

 c) razionalizzazione della transumanza;

 d) misure di sostegno ai laboratori di analisi dei prodotti del­l'apicoltura al fine di aiutare gli apicoltori a commercializzare e valorizzare i loro prodotti;

 e) misure di sostegno del ripopolamento del patrimonio api­colo dell'Unione;

 f) collaborazione con gli organismi specializzati nella realizza­zione dei programmi di ricerca applicata nei settori dell'api­coltura e dei prodotti dell'apicoltura;

 g) monitoraggio del mercato;

 h) miglioramento della qualità dei prodotti per una loro mag­giore valorizzazione sul mercato;

 

Articolo 56

 Poteri delegati

 1. Per garantire un uso efficace ed efficiente delle risorse finanziarie dell'Unione a favore dell'apicoltura, alla Commissione è conferito il potere di adottare atti delegati conformemente all'articolo 227 riguardanti:

 a) l'esigenza di evitare doppi finanziamenti in base ai pro­grammi degli Stati membri a favore dell'apicoltura e ai pro­grammi di sviluppo rurale;IT 20.12.2013 Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 347/709

b) la base per l'assegnazione del contributo finanziario del­l'Unione a ciascuno Stato membro partecipante, costituita tra l'altro dal numero totale di alveari nell'Unione.

 2. Per assicurare che il regime di aiuto dell'Unione sia ade­guato agli sviluppi più recenti e che le misure contemplate siano efficaci nel conseguire un miglioramento delle condizioni gene­rali della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell'apicoltura, alla Commissione è conferito il potere di adot­tare atti delegati conformemente all'articolo 227 intesi ad ag­giornare l'elenco di misure di cui all'articolo 55, paragrafo 4, che possono essere inserite nei programmi per l'apicoltura degli Stati membri, aggiungendo altre misure o adeguando tali misure senza sopprimerne alcuna. Tale aggiornamento dell'elenco di misure non interessa i programmi nazionali adottati prima del­l'entrata in vigore dell'atto delegato.

 Articolo 57

 Competenze di esecuzione secondo la procedura di esame

 La Commissione può adottare atti di esecuzione che stabiliscano le misure necessarie per l'applicazione della presente sezione riguardanti:

 a) il contenuto dei programmi nazionali e degli studi svolti dagli Stati membri sulla struttura della produzione e della commercializzazione nei rispettivi settori dell'apicoltura;

 b) la procedura per la riassegnazione dei fondi inutilizzati;

 c) l'approvazione dei programmi per l'apicoltura presentati da­gli Stati membri, compresa l'assegnazione del contributo fi­nanziario dell'Unione a ciascuno Stato membro partecipante e il livello massimo dei finanziamenti degli Stati membri.

 Tali atti di esecuzione sono adottati secondo la procedura di esame di cui all'articolo 229, paragrafo 2.

 

Per scaricare il documento integrale

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l`utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni sulla politica dei cookie su privacy policy.

Io accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information