Finanziamenti per l'Apicoltura Regolamento Comunitario

 Pubblicato il bando oggi, 07 Novembre 2014

 

 

Azioni dirette a migliorare la produzione e la commercializzazione del miele” - Campagna 2014-2015;  

In fase di elaborazione del bando abbiamo presentato le nostre richieste, per tramite di Federsicilia, giustificate e formalizzate in ogni punto con dettagliate relazioni tecniche ed economiche che saranno argomenti di prossime comunicazione tramite circolari. Non tutte le nostre richieste sono state accettate ma, certamente, è stato fatto

un significativo passo in avanti per l’ampliamento delle azioni finanziabili e per la modifica delle regole.
Incomincia a delinearsi da parte dell’Assessorato una percezione dell’Apicoltura più vicina agli apicoltori di ogni livello e più rispettosa del ruolo delle Associazioni.
Non ci riteniamo però del tutto soddisfatti in quanto ancora non sono stati colti e valorizzati aspetti importanti dell’apicoltura che non è soltanto produzione e commercio di miele e api all’ingrosso ma è anche, in modo significativo, servizio di impollinazione gratuito all’agricoltura svolto da tantissimi piccoli allevatori, sparsi nel territorio, che esercitano l’apicoltura anche in forma nomade, come sostegno al reddito derivante da altra occupazione e che non necessitano di impianti costosi ma bensì di mezzi più modesti come ad esempio carrelli trainabili o altri mezzi utili a costi più accessibili.
Questi soggetti economici vanno aiutati con azioni di miglioramento della reditività dei loro allevamenti, sostenendo la diversificazione delle produzioni e fornendo istruzione e mezzi tecnici necessari allo scopo.
Questi numerosi allevatori contribuiscono, con la loro registrazione, a far crescere l’ammontare dei contributi che provengono della Comunità Europea e che sono resi disponibili per tutti mediante il Regolamento Comunitario e quindi hanno diritto di rappresentanza, inoltre non possiamo mortificare a priori la loro volontà e prospettiva di crescita aziendale e professionale.
In un momento di grande emergenza sanitaria, per l’arrivo di nuovi predatori e parassiti delle api e degli alveari, cresce sempre più la necessità di una collaborazione piena e consapevole con i servizi veterinari, è stata mancata l’occasione di avere un servizio di aggiornamento anche per i veterinari delle ASP, mediante l’attivazione dell’azione A1.1 (aggiornamento dei dipendenti pubblici) ancor più se consideriamo la disponibilità dell’accresciuta dotazione finanziaria del bando rispetto agli anni precedenti, ben 546.380 €, derivante dal maggior numero di allevatori e di alveari censiti tramite i servizi veterinari.
Da una prima rapida lettura si ricava che sono ammessi al finanziamento anche gli apicoltori con meno di 20 alveari che partecipano ad un progetto dell’associazione,
Oltre all’acquisto di arnie, sciami e api regine, vengono finanziate anche:
- assistenza tecnica alle aziende, tecnici di campo e a sportello
- spese di trasferimento e diaria per i tecnici e i relatori impegnati in progetti sul campo o in incontri con gli apicoltori
- spese per analisi dei mieli
- acquisto attrezzature per laboratorio di analisi
- pubblicazioni e abbonamenti a riviste
- costruzione e gestione siti web
Con circolari specifiche daremo, agli Apicoltori Siciliani, maggiori dettagli sulle azioni finanziabili 

 In allegato il bando

 

 

FAI SICILIA – Federazione Apicoltori Italiani 

Via Mario Rapisardi 9 , 90144 PALERMO 

Posta elettronica : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Web : www.sicilia.federapi.biz

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l`utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni sulla politica dei cookie su privacy policy.

Io accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information